Attrice, redattrice e poetessa lei è Claudia Conte, dolcemente sensuale, versatile ed emozionale, dice di lei: Vivo i personaggi che interpreto”.

Claudia Conte, Redattrice per Mondo Spettacolo e il Corriere dello Spettacolo, un lavoro che nasce dall’amore per la scrittura?
Intervisto e faccio recensioni a vips. Seguo gli spettacoli e dai grandi attori apprendo per migliorare.

I tuoi genitori hanno appoggiato la tua passione per l’arte o avrebbero voluto per te una carriera diversa?
Senza dubbio avrebbero preferito e tutt’oggi preferirebbero che mi dedicassi ad altro ma sono fieri di me.

Cosa rappresenta la scrittura per te?
Scrivere è un bisogno, una esigenza del cuore e della mente. Per me la poesia è emozione tradotta in pensiero e pensiero trascritto in parole. Ultimamente ho finito di scrivere un romanzo per ora inedito, intitolato Lettere e Sogni!

Se ti dico maggio 2013 “Frammenti rubati al destino”, tu mi rispondi?
Un libro, il mio, fatto di parole ed immagini, una sorta di autobiografia romanzata che, se cercate bene, trovate negli scaffali della Feltrinelli!

Ma Claudia è soprattutto teatro che scorre nelle vene, quando hai cominciato e come ti sei avvicinata a questo mondo?
Ho sempre amato il teatro e dal 2010 sono attrice e socia presso Il Teatro dell’Appeso, compagnia teatrale che, diretta e fondata dal mio Maestro Amedeo Di Sora. Abbiamo portato in scena molteplici spettacoli tra cui “Una notte… Il teatro”, pièce impegnativa ma altamente intensa tratta da “Il canto del cigno” di Anton Cechov; ma collaboro anche con altri registi esterni, ultimamente ho interpretato “Un sogno chiamato libertà” insieme a Matteo Fratarcangeli che ne è anche il regista ed, entro dicembre 2013, sarò a teatro con due spettacoli per ora top secret!

Tutt’altra cosa è la cinepresa. Hai da poco finito di girare il film Un’Estate da Leoni nel quale interpreti il ruolo della protagonista!
Si la sceneggiatura è di Mirko Alivernini protagonista maschile del film, che uscirà prossimamente nelle sale ed è diretto da Enzo Basile. “Un’Estate da Leoni”, è una commedia che vuole rievocare i fasti del cinema brillante italiano degli ultimi vent’anni. Nel cast, oltre a me, ci sono Emanuele Ajello, Enio Drovandi, Floriana Secondi, Luciana Frazzetto, Max Gorga, Domenico Astone, Federica Quaglieri, Antonella Salvucci, Simone Coccia e tanti altri personaggi di cui per ora non posso dir nulla! Interpreterò il ruolo di Eva Martucci, una famosa diva del cinema.

E’ più gratificante calpestare le tavole del palcoscenico o essere protagonista davanti alla cinepresa?
Sono emozioni diverse! Il teatro è un concentrato di emozioni: l’eccitazione, la voglia matta di salire sul palco, l’angoscia di non piacere e di sbagliare qualcosa, ma anche e soprattutto la gioia e la soddisfazione che ti travolgono alla fine, dopo gli applausi del pubblico. Il cinema è naturalezza ed estrema verità, vive di sguardi e di perfezione… è vita vissuta e regalata ad un pubblico più vasto ed indefinito.

Sei innamorata?
Si, ormai da sei mesi sono felice! E il responsabile è lui, Emanuele Ajello!

Manda un saluto ai nostri lettori.
Cari lettori di Sei Periodico, spero che il viaggio nel mio mondo sia stato piacevole per voi quanto per me che vi ho dolcemente accompagnato! vi mando un abbraccio caloroso e… da Claudia Conte per ora è tutto!

Leggi l’intervista su Sei periodico

Please follow and like us: