49 Views |  Like

Giulia Anania: “La mail che non ti ho scritto”

Giulia Anania: Cantante e autrice romana, vive di musica e di scrittura. Bella, solare, occhi grandi pieni di passioni ha tutte le carte in regola per diventare una grande autrice, anzi, forse già lo è. Ha partecipato allo scorso Festival di Sanremo categoria giovani con
“La mail che non ti ho scritto”. Con semplicità, purezza e grinta rivela a Sei periodico tutte le sue emozioni.

Come è nata la tua passione per la musica e per la scrittura?
Sono sempre stata una bambina strana, sin da piccola amavo fuggire dalla realtà astraendomi, la musica e la scrittura sono sempre state le mie vie di fuga. Praticamente non ricordo un momento in cui non ci siano state.

L’anno scorso hai partecipato a Sanremo giovani, ci racconti le emozioni provate nel calcare un palcoscenico così importante?
Sanremo regala emozioni immense e grandi soddisfazioni, soprattutto se ci arrivi con le tue gambe dopo più di 10 anni di gavetta! L’emozione assoluta è stata suonare con l’orchestra che ti abbracciava. Per il resto Sanremo è magia ma anche un grande circo, una Sagra della musica, finiti quei 5 giorni devi essere tu ad avere le spalle forti e le idee chiare per continuare il tuo percorso. Sanremo non è il traguardo, ma un passaggio importante e emozionale nel percorso di un artista.

Al festival hai partecipato con la canzone ” La mail che non ti ho scritto”, una mail non inviata a una persona del passato. È una canzone autobiografica?
Grazie per il bellissima! Si è una canzone autobiografica anche se quando scrivo, cerco sempre di raccontare la storia di tutti. Era per una persona legata ad un momento importante della mia adolescenza, una modo per chiedersi se i sogni condivisi in quegli anni erano ancora lì, nonostante la vita ti invita a dimenticarli.

Hai scritto per Emma Marrone, “Tra passione e lacrime”, una canzone di grande successo. Come è nata questa collaborazione?
È nata proprio pensando ad Emma, un artista dalla forte personalità, mi piace come si racconta al pubblico, mai nascondendosi, così con Francesco Morettini e Luca Angelosanti abbiamo cercato di scrivere una canzone che “specchiasse” la sua sincerità. La canzone ha quell’energia che solo Emma avrebbe potuto spingere oltre e racconta il sentimento di un amore vissuto, con le sue paure, le sue contraddizioni e la voglia trattenuta di lasciarsi veramente andare.

E la collaborazione con Annalisa Scarrone?
Annalisa è una cantante molto raffinata, dolce e le auguro sempre maggior successo, per lei ho scritto due canzoni, molto belle e importanti ” Per una notte o per sempre” con Marta Venturini e “Non cambiare mai” con Dario Faini. Semplicemente sono riuscita a fargliele ascoltare ed entrambe le sono piaciute moltissimo. Quando si scrivono canzoni pensando con sincerità ad un artista, cercando di cucirle sopra la loro anima, è molto difficile che poi passino inosservate.

Cosa pensi dei talent showi? Tu parteciperesti a un talent show come Amici o X -factor?
Penso che sono una realtà e, che chi si occupa di musica, non può ignorarla. Dai Talent sono usciti artisti di qualità che senza l’aiuto di case discografiche, non avrebbero mai trovato visibilità. Credo solo che la musica non possa venire solo da lì, che bisognerebbe dare spazio anche ad altre realtà che nei talent non trovano la loro casa ideale, parlo di band indie e cantautorato, artisti che magari non puntano tutto sulla vocalità. Io non credo parteciperei a un reality, sono un pò sociopatica e l’idea di stare 24 ore su 24 sotto l’occhio indiscreto delle telecamere, con un gruppo di persone non mi mette a mio agio, niente di etico, solo di caratteriale.

Cosa consiglieresti ai giovani che vogliono diventare cantanti o cantautori?
Di non arrendersi mai. Ci vuole tempo, ma prima o poi se vali qualcosa accade.

Da sempre canti in giro per Roma e per l’Italia, quali sono i tuoi progetti futuri?
Oltre a lavorare intensamente come autrice e paroliera, ho diversi concerti in primavera e sto curando un progetto parallelo per organetto e voce interamente dedicato alla grande Gabriella Ferri. Rivisitazioni di cuore di alcuni brani più amati di quest’artista importantissima e purtroppo troppo a lungo dimenticata, letture di alcune sue poesie inediti, immagini di Roma e dell’ Italia dei suoi anni.

Please follow and like us: