Nessuno fotoritocco per questo servizio fotografico ma solo una particolare sovrapposizione di luci, per lasciare la modella il più naturale possibile, rendendo al minimo la post produzione.

Ines Trocchia, per Seiperiodico, come ti sei accostata al mondo della moda?
Si può dire che non ci sia stato un evento particolare che abbia scatenato il mio interesse, per me è qualcosa che ho sempre avuto dentro, anche se è da poco tempo che sto realizzando concretamente qualcosa in questo campo.

Hai da poco vinto un concorso importante ce ne parli?
Si, mi sono piazzata prima alla finale regionale di Miss International Italy,quindi ora mi aspettano le nazionali. È un concorso nato da pochi anni, non contaminato da raccomandazioni e quant’altro. Nonostante non ami i concorsi di bellezza, a questo ho partecipato proprio perché è un concorso “pulito”, comunque preferisco dedicarmi alla carriera di fotomodella

La moda ti piace sotto molti aspetti, all’università frequenti l’indirizzo “design moda”, vuoi diventare imprenditrice nel settore?
Non frequento ancora, sono ottimisticamente in attesa dei test di ammissione. Imprenditrice? Ci sto provando, tra poco insieme ad un mio grande amico lancerò una mia linea di borse completamente in pelle, manifattura “Made in Italy”, inutile dire che il settore manifatturiero italiano non è paragonabile a nessun’altro sul mercato internazionale, pochi pezzi è una sola parola chiave “qualità”.

Come ti vedi da qui a dieci anni?
Non mi vedo! La vita è imprevedibile e preferisco vivere il presente impegnandomi al massimo per realizzare i miei sogni. Sicuramente voglio formarmi una famiglia e diventare mamma, ma …è presto adesso.

Coco Chanel ha sostenuto che la moda passa e lo stile resta. Qual è il tuo stile?
Il mio stile è molto camaleontico, dal casual al classico m’ispiro in base alle occasioni. Ma una cosa non può mancare nel mio guardaroba: gli accessori che danno carattere e personalità al look.

Oltre alle passerelle quali obiettivi hai per il futuro?
Questo è un mestiere dove è difficile affermarsi ed io non amo i compromessi. Se non dovessi riuscirci credo che comunque farò qualcosa che giri intorno alla moda, magari farò la redattrice o lancerò una linea di accessori. Per ora ci provo con tutta me stessa e studiando.

Un consiglio beauty per le nostre lettrici?
Bevete molto e fate tanta acquagym, purtroppo per noi donne la natura vuole che tendiamo ad ingrassare soprattutto su cosce e glutei e non è facile eliminare da queste zone l’adipe.

Dove hai trascorso la tua ultima vacanza?
In Puglia, è una terra meravigliosa!

In tre aggettivi come ti definiresti?
Testarda, pazza e affettuosa

In amore sei razionale o impulsiva?
Credo che la razionalità non rientri in questo sentimento, chi ama non riesce ad ascoltare il cervello ma agisce d’istinto. Talvolta, proprio a causa dell’istintività, ci sono donne che per amore mettono da parte l’orgoglio e la dignità. Vada bene per il primo ma la dignità non bisogna lasciarla calpestare a nessuno.

Che ne pensi della nuova legge sul femminicidio?
E’ un passo importante per noi donne anche si siamo ancora lontani dal poter parlare di tutela nei confronti delle donne maltrattate. Sappiamo bene che spesso le donne hanno paura di denunciare questi orchi ed è fondamentale proteggerle. I 12 articoli della legge promettono un cambiamento concreto, sperando che vengano attuati seriamente.

Leggi l’intervista su Sei periodico

Please follow and like us: