99 Views |  Like

I Racconti di Laura | Amore, attrazione… desiderio.

“La finestra della casa dava direttamente sul porticciolo, dove allineate ordinatamente c’erano le barchette dei pescatori. Faceva caldo e la camicia di lino di taglio maschile, era la sola cosa che indossavo. Le spalle rivolte alla porta semichiusa, con lo sguardo osservavo il porticciolo in quel dolce pomeriggio inoltrato di giugno. L’aria profumava di mare, la stanza di legno e spezie orientali regalatemi dalla mia amica Stefania di ritorno dal suo viaggio di nozze in Cina.
Cosa so? Cosa cerco? Cosa sento? Cosa chiederei se dovessi chiedere?
Lo sciabordio delle onde confondeva i miei pensieri, mi portava lontano da li mille miglia. La mia inquietudine mi spaventava e mi rapiva. Non lo sentii entrare, confusa com’ero dal rumore del mare, il lieve bacio sul collo e il suo braccio attorno alla mia vita mi fecero sussultare un pò, sapevo che sarebbe arrivato, sapevo ciò che voleva. Il profumo muschiato mi inebriò, non si era rasato, sentivo i peli ispidi della barba sulla mia tenera carne. Ad un tratto fu buio, i miei occhi furono bendati con qualcosa di morbido e setoso. Pochi brevi passi e mi ritrovai supina sul letto, afferrò le mie braccia e anche i polsi furono assicurati allo stesso morbido tessuto. “Cominciava la danza dell’anima, le mie inquietudini stavano trovando una riposta…” Attraverso le fantasie erotiche prendiamo il treno che ci libera dalle remore, dai conflitti personali e dalle regole che la società ci impone. Le fantasie erotiche sono il vero sale in un rapporto. Se esso è agli inizi, vivere la fantasia da modo di esplorare la personalità del partner, contribuisce a superare il pudore relazionale e a buttar giù le inibizioni. Ci si spinge su un territorio ove si mette a nudo soprattutto la propria personalità e l’azione è inevitabile perché, per interpretare la fantasia, si diventa protagonisti di un ruolo. Se il rapporto è già consolidato, le fantasie aiutano a superare il muro della quotidianità. Le fantasie erotiche quindi sono il propulsore del rapporto, esse non vanno evitate ne demonizzate, sono assolutamente normali, a meno che non vengano esasperate e non diventino il fulcro centrale di un rapporto di coppia. Tutti abbiamo fantasie erotiche, a volte rimangono inespresse per pudore o perché temiamo di essere giudicati dal partner. Ma in fondo esse ci aiutano a superare le pressioni e i condizionamenti sociali, in una fantasia noi siamo quello che non osiamo essere nella vita reale, è proprio questo ponte tra realtà e immaginario che ci aiuta ad evadere dalla quotidianità. In una fantasia ci possiamo permettere di tutto e possiamo decidere di coinvolgere chi vogliamo o tenerla tutta per noi, magari solo per stimolare un eros assopito e forse un pò dimenticato. Come per altri aspetti della vita anche le fantasie erotiche vengono vissute in maniera diversa dall’uomo rispetto alla donna. Mentre il primo attraverso la fantasia trasforma il sesso in emozione la seconda grazie ad essa è più incentivata verso la sfera sessuale. E sfatiamo anche il luogo comune che gli uomini hanno più fantasie erotiche rispetto alle donne, piuttosto i primi si concentrano maggiormente sull’aspetto visivo della fantasia, immaginando soprattutto la dinamica del rapporto sessuale mentre le donne si concentrano soprattutto sull’aspetto romantico della stessa, che la coinvolge e la disinibisce, facendo cadere i condizionamenti che spesso l’ambiente culturale in cui vive le impone. Le fantasie scabrose non vanno demonizzate, esse sono l’interpretazione di emozioni inconsce. Spesso soprattutto noi donne non le comunichiamo al partner e va bene se sappiamo, che per indole caratteriale egli potrebbe sentirsi frustrato o offeso dalla fantasia ma care signore sappiate che la maggior parte degli uomini di oggi, amano che le loro donne si aprano al mondo dell’eros con fantasia e complicità. Pertanto se siete sullo stesso piano emozionale, non vi negate il gioco erotico, che oltre a migliorare di molto la vostra intesa e la complicità, vi regalerà emozioni forti ed intense, una vera danza per… l’anima.

Please follow and like us: