98 Views |  Like

Manuale dell’identità visiva per le organizzazioni non profit

Al centro della pubblicazione c’è la “strana coppia” che va formandosi in questo inizio millennio: la comunicazione d’impresa e le organizzazioni non profit.
Antonino Santomartino – Marco Binotto

Nel ribollente universo mediatico che ci circonda, ogni soggetto di comunicazione che non voglia finire nel “rumore di fondo” ha la necessità, in primo luogo, di farsi riconoscere, dunque di minimizzare la distanza tra come è (l’identità) e come appare (l’immagine). Questo concetto ormai è acquisito per molte aziende ma non per le organizzazioni non profit che, sia per cultura che per necessità economiche, tendono a non dotarsi (tranne quelle più grandi ed affermate) di un “arsenale” comunicativo adeguato ai tempi. Una soluzione sostenibile a questo problema è il Progetto di Identità Visiva: snello compendio degli elementi di base della comunicazione visiva, rappresenta il pilastro intorno al quale ogni organizzazione, grande o piccola, può costruirsi gradualmente un’immagine coerente con la propria identità e compiere così un progresso decisivo, anche a fini promozionali e di raccolta fondi. Questo manuale è la prima guida ad un nuovo modello progettuale, utile per i professionisti della comunicazione e per gli operatori del settore non profit, interessante per chiunque voglia percorrere le nuove strade del villaggio globale.

Un progetto dello Studio Idea Comunicazione in collaborazione con il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale – Sapienza Università di Roma, con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Sociali e per la Famiglia e ai Rapporti Istituzionali – Provincia di Roma, del Forum Nazionale del Terzo Settore e dell’Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti – TP

Please follow and like us: