438 Views |  1

Napoli …Sillumina 2017

Il Consorzio “Utopia” vince il bando nazionale “Sillumina 2016/17” del Ministero dei Beni Culturali e della Siae portando a Napoli la possibilità di un percorso formativo espressamente dedicato alla lingua e alla cultura napoletana.

Napoli è la fucina energetica dalla quale codificare i nuovi fermenti artistici e sfuggire ai cliché. “Il Paradiso abitato dai diavoli” secondo Benedetto Croce, la città più bella dell’universo per Stendhal, che fece battere il cuore generoso di Totò, l’anima di Eduardo.

La domanda è: “Napoli può ricavare una nuova generazione d’artisti tra gli innumerevoli odori, colori e sfumature partenopee?”.

Lo abbiamo chiesto ai membri del Consorzio Utopia, che dal 2011 riunisce ben 12 Associazioni Culturali (Antego di Francesca Rondinella, Itinerarte di Rosario Liguoro, Experimenta di Riccardo De Luca, Altamarea di Tina e Carmen Femiano, Akerusia Danza di Elena e Sabrina D’Aguanno, Dramadonna di Cinzia Mirabella, Tourbillon Teatro di Andrea De Goyzueta, Il Colibrì di Antonio Iavazzo, Kairos di Cristina Messere, Art Garage di Emma Cianchi, Teatri 35, e Stati Teatrali di Annalisa Renzulli, già Presidente del Consorzio). Da qualche mese questo laboratorio artistico vivente ha vinto il bando nazionale “Sillumina 2017” per la formazione culturale e artistica, indetto dalla Società Italiana Autori e Editori (S.I.A.E.) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT). Il progetto è un vero e proprio percorso formativo che si snoda tra il grande teatro eduardiano, la canzone, le iperboliche maschere napoletana come quella di Pulcinella, solo per descrivere alcuni dei punti di “forza” artistica che gli allievi affrontano strada facendo.

“E’ davvero un’utopia che non credevamo potesse arrivare al risultato di oggi!”– ci racconta entusiasta Francesca Rondinella che ha visto nascere il Consorzio nel 2011. “Sillumina 2017” si afferma come una grande vittoria per il Consorzio che con il suo progetto si colloca quarto sull’intero territorio nazionale. “Il finanziamento ottenuto ci ha permesso di realizzare la prima Scuola itinerante di canto, teatro e movimento scenico in lingua e cultura napoletana, un’opportunità di formazione gratuita fino a dicembre per allievi under 35 – ci ha riferito Rosario Liguoro altro membro del Consorzio con la sua Associazione Itinerarteil nostro obiettivo è adesso quello di rendere la Scuola una realtà stabile a Napoli, che continui la propria attività come una vera e propria Accademia, con insegnamenti molteplici e tuttavia specifici e di altissimo livello. È questa d’altronde la grande ricchezza del Consorzio: la capacità di riunire artisti e pedagoghi di comprovata esperienza nelle tre grandi aree dello spettacolo dal vivo: il teatro, il canto e la danza”.

Il corso di formazione, aperto agli aspiranti cantanti e attori e/o cantanti e attori che abbiano già maturato precedenti esperienze e che intendano perfezionarsi nel canto in lingua napoletana, dura 300 ore, la partecipazione alla Scuola è gratuita, con rimborso spese di viaggio documentate ai partecipanti.

I corsi si svolgeranno a Napoli, fino al 30 dicembre 2017 e agli allievi verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Gli interessati possono candidarsi inviando una mail a: info@consorzioutopia.it 

Per info chiamare in segreteria, orari ufficio: 338 1099379

www.consorzioutopia.it

Please follow and like us: