Camaleontica Georgia

Camaleontica ...Georgia

SFOGLIA ONLINE

Nelle 3 Rose di Eva interpreta la bella Tessa Taviani, nella vita è Giorgia Wurth, attrice e scrittrice italo-svizzera con un passato da giornalista. Tra i buoni propositi per il nuovo anno c’è quello di stare di più con la famiglia e in primavera pubblicare il suo ultimo libro.

© Pina Longobardi | Sei Agenzia

Giorgia, giornalista per lavoro o per passione?
Direi un lavoro appassionante! Sono laureata in scienze della comunicazione, amo scrivere e il giornalismo ha rappresentato per me una naturale evoluzione. Ho lavorato per giornali locali occupandomi di cronaca cittadina. Ho fatto la giornalista e la conduttrice, era interessante intervistare i personaggi, in fondo amo fare domande più che dare risposte.

Poi hai scritto “Tutta da rifare”, me ne parli?
I protagonisti sono due ragazzini, Lorenzo e Sole. Lei, compiuti i 18 anni decide di rifarsi il seno e lui, innamorato non corrisposto, dipende totalmente dall’amica che da quel 1° intervento comincia a diventare dipendente del ritocchino. L’aspetto profondo di questa storia è una grande amicizia che, ad un certo punto, si perde per
poi ritrovarsi “da grandi” con una “Sole” completamente trasformata dai numerosi interventi estetici. Ho raccontato una favola nera in cui l’ossessione per la perfezione si contra con l’amore che perfetto non è.

E… presto uscirà un nuovo libro?
Si, dopo 4 anni di blocchi dello scrittore e rivisitazioni sono riuscita a partorire una nuova storia che parla di amore, sesso e disabilità. Uscirà a primavera edito da Mondadori ma il titolo è ancora da scrivere.
Quando hai deciso di voler fare l’attrice?
Quando ho lasciato il giornalismo e sono venuta ad abitare a Roma. Mi sono iscritta ad arte drammatica e ho scoperto il teatro e la passione per la recitazione.

I ruoli che ti sono più congeniali?
Amo le trasformazioni, utilizzare parrucche e abiti con i quali calarmi in ruoli totalmente estranei da me. Nel film “Maschi contro femmine” interpreto una giocatrice di pallavolo e ho dovuto allenarmi 4 mesi per dare realismo al personaggio, io che non sono una gran sportiva.

Spazi dal grande al piccolo schermo senza problemi, è la versatilità tipica delle donne o “quello che passa il convento”?
Ormai è anche quello che passa il convento, il cinema ha subito la crisi più della tv generalista che invece arriva ancora a tutti. Se mi piace una storia non mi creo il problema che appartenga al grande o piccolo schermo. La differenza la fa il Teatro che resta la mia passione più grande, l’ultima interpretazione è stata “Xanax” la storia di due colleghi che rimangono intrappolati in un ascensore per 3 giorni e si scoprono diversi da come s’immaginavano. Mi sono divertita molto.

A dicembre si è conclusa la 2a serie delle “Tre Rose di Eva” lasciando il pubblico col fiato sospeso, ci puoi fare qualche anticipazione sulla 3a serie?
Veramente è allo stato embrionale non so dirti nulla.

Chi è Tessa Taviani nella fiction?
Tessa a primo impatto è una ragazza dall’ironia pungente e graffiante ma poi si dimostra anche una persona generosa e che sa sacrificare se stessa pur di scoprire la verità. Come tutte le donne in fondo cerca l’amore vero e lo trova in Filippo.

Tra i tanti ruoli che hai interpretato, tu sei stata anche Cicciolina nella serie tv per Sky “Moana”, è stato difficile calarsi nei panni di una pornostar?
In realtà non avrei mai pensato d’interpretarla, mi sentivo forse un pò più Moana ma quando ho cominciato a trasformarmi, mettendo la coroncina e stirando i capelli mi sono calata nel personaggio che mi ha divertito moltissimo.

Il personaggio che ti è appartenuto di più tra quelli interpretati?
Proprio Cicciolina perché ha rappresentato per me una sfida ma non amo portarmi il lavoro a casa, finito un film torno la Giorgia di sempre.

Parliamo un pò di te, la qualità che preferisci in un uomo?
Che sappia ascoltare, ma… in giro ci sono troppi uomini auto referenziati.

Il difetto peggiore per una donna?
La ricerca di omologazione, preferisco le donne che si distinguono per la loro personalità.

L’ultima volta che ti sei commossa?
Vedendo due vecchietti che si tenevano per mano.

Un film con un grande regista italiano o una sitcom ad Hollywood?
Il mio sogno sarebbe fare una comparsata in twentyfour accanto al protagonista Kiefer Sutherland.

Il momento migliore per scrivere?
La mattina dopo colazione

Tu sei italo-svizzera cosa c’è d’italiano e cosa di svizzero in te?
Ho l’animo ecologico degli svizzeri e lo stesso rispetto per la vita, d’italiano la buona cucina, le risate, il sole, l’arte e la bellezza di questo splendido paese.

Da ex giornalista, riprenderesti la penna e scriveresti un articolo per SEI PERIODICO?
Certamente datemi un argomento e sarò dei vostri.

AREA VIP

NEWS

Dai forma
a nuove idee

È bello scrivere
perché riunisce le due gioie:
parlare da solo e
parlare a una folla.

Cosa possiamo fare per te?

Lascia il tuo nome ed email oppure contattaci allo 081.2318493

Please follow and like us: