Giovanni Somma: Emozioni dentro l’obiettivo.

Giovanni Somma:
Emozioni dentro l’obiettivo.

Sarà presente presso il Teatro Karol di Castellammare di Stabia la mostra fotografica di Giovanni Somma, fotografo sportivo. Una mostra che racchiude la sua grande passione per la fotografia e che spazia in contesti differenti ma accomunati da una sola parola: EMOZIONE

…Chi è Giovanni Somma fotografo?
Per un certo periodo, dopo la mia laurea in giurisprudenza, sono stato praticante avvocato ma era un mondo che non mi apparteneva. Ho sempre avuto la passione per la fotografia e diventando un giornalista sportivo ad un certo punto ho avuto l’esigenza di creare un sito professionale. Il mondo della fotografia è diventato sempre più importante ed allora ho capito che era ciò che volevo fare. Ho lasciato la borsa da avvocato e ho preso quella da fotografo professionista.

Cosa possiamo trovare in questa mostra?
Innanzitutto il concetto di emozione espresso in vari stili fotografici differenti. L’emozione che può darti la foto di Pino Daniele, scattata nel suo ultimo concerto 15 giorni prima della morte; l’ultimo scatto che rappresenta quella linea di demarcazione di quel momento rispetto ad altri mille. L’ultimo scatto ad un grande cantautore. Posso dire che l’emozione è un attimo e che il fotografo deve prevederlo prima che accada. Occorre velocità, colpo d’occhio e qualche volta una buona dose di fortuna. Nella foto di Insigne ad esempio il giocatore era dall’altra parte del campo, decise di fare tutto il giro e me lo trovai davanti nell’attimo in cui esultò. Quando capitano queste fortune allora sai che quella foto avrà una copertina.

Cos’è la foto con l’avvento del digitale?
Uno scatto fotografico sa raccontare la verità in un attimo, il pathos che devi saper creare da dietro l’obiettivo tra te e il soggetto in una foto scenica o un contest cerimoniale. La vera foto non si affida al digitale perché si perde l’aspetto umano. La post produzione è un paradiso artificiale in cui puoi artefare la realtà a vantaggio di un’illusoria perfezione.

Vuoi dire che con Photoshop siamo un pò tutti fotografi?
Un pò sì per questo oggi le applicazioni di fotoritocco sono di base negli smartphone. Diciamo che oggi fotografarsi è diventato fondamentale e per la fotografia personale non ti rivolgi più allo studio fotografico come facevano i nostri genitori. In ambito lavorativo la foto scattata ad arte non ha paragoni. Le aziende serie, così come il mondo del cinema e dello spettacolo vogliono gli scatti d’autore, questo è indiscutibile.

La foto e la scrittura sono amiche o nemiche?
Dipende dal momento, un testo può arricchire lo scatto se non ruba la scena, deve solo condurre chi la guarda alle porte di un’emozione, il resto deve esprimerlo la foto.

Tra le tante la foto scattata quale tieni nel cuore?
Quella fatta a Bud Spencer, per me rappresentava un po’ il nonno adottivo, quello che non ho mai avuto.

Un fotografo coglie sempre il sentimento?
No, ci vuole una buona dose di psicologia, devi superare gli schermi iniziali carpendo la chiave giusta che lascia sciogliere una sposa, piuttosto che una modella. Ci sono poi soggetti che sono più facili di altri

Quando ti sei sposato cosa ha significato stare davanti all’obiettivo
E’ stata un’emozione unica, bella e irripetibile nonostante conoscessi le dinamiche, in quel giorno ero solo un soggetto.

La foto che sogni un giorno di scattare?
Vorrei scattare un intero servizio fotografico a Diego Armando Maradona, mi è capitato di fotografarlo e gli è stata addirittura regalata una mia foto nel giorno del suo compleanno. Maradona mi ricorda la mia infanzia, un caro zio che purtroppo è mancato e un momento della mia squadra del cuore unico e magico.

Il soggetto più difficile da fotografare per un fotografo?
Quelli che non si vogliono far fotografare ovviamente.

Bianco e nero o colore?
Colore principalmente poi dipende dal momento, dallo scatto, da quello che voglio esprimere.

Quando vedi le tue foto su giornali sportivi nazionali ti senti arrivato?
Assolutamente, queste foto sono le emozioni che provo io.

Oltre l’obiettivo che cosa ti appassiona?
Il buon cibo, i bei viaggi.

Sei un fotografo, un attore, uno scrittore, un personaggio pubblico? Hai partecipato ad un reality? Hai una storia da raccontare? Se vuoi essere intervistato compila il form sottostante, la redazione della Sei Agenzia Vi risponderà il prima possibile.

NEWS

Please follow and like us: