Miriam Monda

Personalità eclettica e dalle mille sfumature, la prima cosa che colpisce della nostra modella napoletana è l’infinita dolcezza oltre l’eleganza dei lineamenti e la tenacia della donna indipendente.

 

Ciao Miriam, tra uno scatto e un cambio ti va di parlare un po’ di te?
Ciao Pina, certamente! Mi chiamo Miriam Monda, sono di Pomigliano d’Arco. Mi sono laureata in scienze del turismo, specializzanda in storia dell’arte e masterizzata in economia e marketing alla Luiss, una delle più prestigiose università di Roma.

Cosa ti ha spinto a fare la modella?
Sono una donna molto indipendente e non mi andava di farmi pagare gli studi dai miei e così, su invito di un fotografo, tre anni fa mi feci fotografare per un calendario, da quegli scatti è cominciato tutto.

Sei romana di adozione, quanto ti manca Napoli?
Un napoletano è nostalgico di natura! Napoli mi manca sempre ma Roma è la mia città. Ci ho trascorso gli anni di studio e ora ci lavoro. La Città Eterna che mi ha adottata in quello che credevo fosse il momento più difficile della mia vita… Non risparmiandomi proprio nulla! Tra nostalgia, solitudine, e tanta paura di non farcela, mi ha vista “rinascere” prima come persona e poi come donna.

Quanta consapevolezza hai della tua bellezza?
Ho avuto coscienza della mia bellezza di donna troppo tardi! Per una vita intera ho curato un altro tipo di bellezza: la mia cultura ma poi, dopo il mio primo servizio fotografico, firmato da Ciro Florio il grande makeup artist di Made in Sud, ho cominciato a vedermi bella per la prima volta attraverso gli occhi degli altri. Questo mi ha aiutata ad essere più sicura di me e ad avere una marcia in più nella vita.

Cosa preferisci indossare per te?
Amo lo stile né troppo classico e né troppo aggressivo, mi piace indossare un po’ di tutto purché, in quel tutto, sia evidente quella
parte di me romantica e sognatrice.

Cosa fai per tenerti in forma?
Sono una gran pigra ma ho un metabolismo eccezionale.

Nella vita su chi fai affidamento principalmente?
Io sono una che conta molto su se stessa.

Cosa ti è piaciuto di più di questa giornata con noi?
La possibilità di conoscere persone nuove, sensibili, l’aver indossato abiti bellissimi e scherzato sul freddo che raggelava le mie capacità cognitive.

C’è una frase in cui ti riconosci?
Si! Spero un giorno di ripeterla ai miei figli: insegui i tuoi sogni, solo se ci credi potrai realizzarli veramente.

Cosa immagini farai da grande?
Mi piacerebbe molto continuare a lavorare a contatto con le persone, magari nel mondo degli eventi e della moda e vedere realizzati tutti i miei sacrifici.

Per finire fai un saluto ai lettori?
Certamente! Cari lettori seguite Sei Periodico, ho avuto modo di conoscerne lo staff, persone che lavorano ancora con passione, che mi hanno regalato una giornata fantastica e che amano quello che fanno.

Sfoglia Seiperiodico febbraio

La via della bellezza che oltrepassa l’obiettivo.

Please follow and like us:
Letto: 287

Condividi:

Mi piace:

Mi piace Caricamento...
Scroll Up
Instagram
Facebook
Facebook
LinkedIn
YouTube
YouTube
Twitter
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: